domenica 26 ottobre 2014 | 07:56

Nel Crotonese

Muore a Petilia la mamma di Lea Garofalo
Aveva chiesto di rivedere la nipote Denise

Le era stato riconosciuto un risarcimento di 50 mila euro nel processo di Milano che ha portato a sei ergastoli per l'omicidio della collaboratrice di giustizia sciolta nell'acido. Santina Miletta aveva 65 anni e aveva perso anche il figlio Floriano, ucciso in un agguato mafioso
Muore a Petilia la mamma di Lea Garofalo
Aveva chiesto di rivedere la nipote Denise

Uno striscione per ricordare Lea

 

PETILIA POLICASTRO (KR) - E' morta nella sua abitazione in frazione Pagliarelle a Petilia Policastro, Santina Miletta di 65 anni, mamma di Lea Garofalo, testimone di giustizia uccisa e sciolta nell’acido. La donna era malata da un anno e mercoledì pomeriggio si svolgeranno i funerali. Miletta era in  pensionata dopo aver lavorato come bidella scolastica. Prima della tragica vicenda di Lea, aveva perso anche un altro figlio, Floriano, assassinato nel 2005 in un agguato mafioso.

Per l’omicidio di Lea Garofalo la Corte d’assise di Milano ha condannato a fine marzo 6 persone all’ergastolo tra cui l’ex compagno. E a mamma Santina, che si era costituita parte civile, era stato riconosciuto un risarcimento di 50 mila euro. Nell'aprile scorso aveva protestato perché agenti del servizio centrale di protezione si erano presentati a casa sua prelevando oggetti personali della figlia. E in altre occasioni, insieme all'altra figlia Marisa avevano chiesto di poter rivedere la nipote Denise, figlia di Lea, un'altra protagonista della tragedia. C'è riuscita appena un mese prima di morire

 

I blog di Il Quotidiano

Mita Borgogno
La cornacchia

di Mita Borgogno

B-day