giovedì 23 ottobre 2014 | 01:52

Sicurezza

Controlli dei carabinieri a Cirò Marina, chiusa una discoteca

I militari dell'Arma della locale Compagnia hanno dedicato particolare attenzione alle norme che regolano la diffusione della musica nei locali e all'uso del casco da parte dei motociclisti. Il bilancio è di quattro persone denunciate e diverse sanzioni e contravvenzioni
Controlli dei carabinieri a Cirò Marina, chiusa una discoteca

I controlli dei carabinieri a Cirò Marina

CIRO' MARINA (Crotone) - Quattro persone sono state denunciate nell’ambito dei controlli sulle discoteche, con particolare attenzione è stata rivolta anche all’uso del casco da parte dei motociclisti. Sono questi i servizi attuati dai carabinieri della Compagnia di Cirò Marina durante lo scorso fine settimana. In particolare, i militari hanno effettuato diversi posti di controllo in tutto il territorio che hanno portato all’identificazione di 153 persone, al controllo di 127 ciclomotori, motocicli e autovetture. Le violazioni al codice della strada rilevate sono state 25 e sono stati eseguiti 11 fermi. I controlli hanno portato anche alla segnalazione all’Ufficio Territoriale del Governo di una persona trovata in possesso di 2 grammi di marijuana. 

Il controllo, mirato a diffondere tra i cittadini l’importanza dell’uso del casco, ha purtroppo evidenziato che la maggior parte di essi non ne fa un uso corretto. Nel corso dei controlli, inoltre, a Cirò Marina, i militari del Nucleo operativo e radiomobile nell’ambito di un servizio interforze, predisposto dalla Prefettura di Crotone, hanno denunciato due persone risultate prive dei documenti e delle licenze necessarie a svolgere l’attività di intrattenimento nella discoteca denominata “Villa Fellini”, posta sotto sequestro. A questo si aggiunge che non veniva osservata l’ordinanza comunale che prevedeva l’utilizzo degli impianti elettro acustici di amplificazione e diffusione sonora oltre l’orario previsto arrecando disturbo al riposo delle persone, oltre all’utilizzo di impianti che non erano stati controllati da tecnici specializzati violando la legge che prevede dette normative e le ordinanze comunali vigenti. 

Nel corso dei controlli, i militari della stazione di Torretta di Crucoli hanno deferito in stato di libertà il titolare di uno stabilimento balneare della costa Crucolese, il quale utilizzava impianti elettro acustici di amplificazione e diffusione sonora oltre l’orario previsto arrecando disturbo al riposo delle persone.

 

 

I blog di Il Quotidiano

Mita Borgogno
La cornacchia

di Mita Borgogno

B-day

 

Il Quotidiano Foto