lunedì 22 dicembre 2014 | 08:00

Sicurezza

In casa con una pistola, arrestato un quarantenne

II carabinieri di Petilia Policastro hanno attuato un particolare servizio di controllo del territorio. In manette è finito Francesco Garofalo, Scattate anche alcune denunce in tutto il territorio di competenza della Compagnia
In casa con una pistola, arrestato un quarantenne

Una pistola Colt a tamburo

PETILIA POLICASTRO (Crotone) -  Week end di controlli e servizi straordinari di perlustrazione per i militari della Compagnia Carabinieri di Petilia Policastro: durante la fine settimana dodici tra «gazzelle» del Nucleo Operativo e Radiomobile e pattuglie delle dipendenti Stazioni hanno dato vita ad un dispositivo di controllo straordinario del territorio nei Comuni di Petilia, Mesoraca, e Cotronei. Durante una delle numerose perquisizioni domiciliari effettuate a carico di pregiudicati del posto, i militari del Nucleo Operativo hanno tratto in arresto Francesco Garofalo, 40 anni. L’uomo, durante una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una trentina di proiettili e di una Colt a tamburo, funzionante. Garofalo non è riuscito a dare una motivazione convincente ai militari per la detenzione dell’arma, asserendo di averla trovata nei campi. Sono quindi scattate le manette e l'immediata traduzione nell carcere di Crotone. I Carabinieri adesso cercheranno di accertare perchè l’arrestato, già noto negli ambienti investigativi, detenesse nel box auto della sua casa di Pagliarelle, frazione di Petilia Policastro, l’arma e quella quantità di cartucce. La pistola, con matricola abrasa verrà inviata immediatamente al R.I.S. di Messina per determinare la sua origine e qualora sia stata già impiegata in azioni delittuose. Nel corso dei controlli alla circolazione stradale, inoltre, un 40enne di Santa Severina è stato denunciato poichè era alla guida in stato di alterazione alcolica mentre un 22enne di Cotronei, trovato alla guida con un coefficiente alcolico meno elevato, è stato sanzionato solo amministrativamente. In tutto sono stati identificate 94 persone, tra cui molti pregiudicati; controllati 8 locali pubblici ed elevate 14 sanzioni amministrative ai sensi del Codice della Strada. 

I blog di Il Quotidiano